Le Suore di Nazareth e il "colore ignaziano". Da Quarto al Rione Toiano l'impegno della Congregazione tra i giovani

«Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nazareth. Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui». L’evangelista Luca (Lc 2, 39-40) ci offre poche informazioni sui trent’anni di vita di Gesù a Nazareth. È a questo particolare periodo della vita di Cristo che si ispira il carisma delle Religiose di

Sul lungomare di Pozzuoli i giovani della Campania con i vescovi Pascarella e Lemmo. Come dare un senso al pellegrinaggio

Il 10 agosto, sul lungomare di Pozzuoli si è concluso il pellegrinaggio dei giovani della Campania. Partiti dalle diocesi di Acerra, Aversa, Capua, Caserta, Ischia, Napoli e Nola, dopo aver percorso un lungo tragitto tra diverse zone periferiche, con non poche difficoltà ma tanto spirito di squadra, sono giunti alla meta finale. È sembrato quasi di ripercorrere uno dei passi degli Atti degli Apostoli, che ricorda l’approdo di San Paolo

L’incontro residenziale con il vescovo di Pozzuoli: «I diaconi volto della Chiesa nel vivere quotidiano»

Da venerdì 20 a domenica 22 luglio si è tenuto l’annuale incontro residenziale dei diaconi permanenti della diocesi, che ci ha visti riuniti intorno al nostro pastore, monsignor Gennaro Pascarella, e al delegato responsabile don Franco Bartolino. Sede dell’incontro è stato il Centro Pastorale Giovanni Paolo II – Villa San Pietro a Mugnano del Cardinale. Sono ormai diversi anni che, in questa due giorni, si raggiunge un clima di sincera

Papa Francesco agli oltre 90mila giovani in Piazza San Pietro: "Siate protagonisti nel bene. Il cristiano non può essere ipocrita"

Dopo la veglia nel Circo Massimo e la Notta Bianca, i giovani che sono giunti a Roma per l’evento “X mille strade”, si sono ritrovati domenica 12 agosto in Piazza San Pietro per partecipare alla Santa Messa presieduta da Papa Francesco. Affollatissima la piazza, con 90.000 giovani italiani che si sono posti ancora in ascolto del Pontefice. «Rinunciare al male – ha sottolineato Bergoglio – significa dire ‘no’ alle tentazioni,

A Pozzuoli 700 giovani in viaggio verso il Papa. Venerdì 10 agosto, una giornata insieme sulle orme dell'Apostolo Paolo

Tra pochi giorni (11 e 12 agosto) si svolgerà a Roma l’incontro dei giovani con il Papa. Il “cammino” verso la capitale sarà preceduto da alcuni pellegrinaggi che consentiranno ai giovani italiani di percorrere a piedi strade ricche di storia e scoprire luoghi di spiritualità e di fede, capaci di far (ri)nascere in loro le domande più vere sul senso della vita. Nella diocesi di Pozzuoli previsto il passaggio di

Dalla Sardegna sulle tracce dell'Apostolo Paolo, 16 presbiteri con il vescovo di Lanusei, monsignor Mura

Un viaggio trasformato in piccolo tour culturale e religioso, quello promosso dal vescovo di Lanusei, monsignor Antonello Mura, con 16 presbiteri della sua diocesi. Ospiti d’eccezione, sbarcati a Napoli il 17 luglio e in giro tra Campi Flegrei e città partenopea, dal 18 al 20. Coordinati da chi scrive, con diverse collaborazioni della facoltà di Teologia sezione San Tommaso, il vescovo e i presbiteri hanno vissuto il primo giorno sulle

“Tempio di Serapide” tra musiche e giochi di luce

Le colonne sonore – Premio Civitas 2018 Dopo molti anni di chiusura, il Tempio di Serapide a Pozzuoli  oggi, 18 luglio 2018, ha riaperto al pubblico con un grande evento  arricchito dalla nuova e suggestiva illuminazione a led che ne esalta la struttura. Serata-concerto gratuito organizzato dal Premio Civitas. Il pubblico ha potuto di nuovo passeggiare nel giardino del Tempio tra musiche e giochi di luce. L’appuntamento si intitolato “Le Colonne Sonore“, un intelligente gioco di parole che fa riferimento

Serata di fraternità organizzata da Santa Maria del Buon Consiglio di Cappella a Bacoli. La parrocchia prega in piazza

Sentire cum ecclesia significa per Papa Francesco essere Chiesa «in stato permanente di missione». Una Chiesa “in uscita” anche dall’autoreferenzialità, non essere rinchiusa in «una piccola stanza che può contenere solo un gruppetto di persone selezionate». Una Chiesa missionaria proiettata verso un mondo dove prevale la «globalizzazione dell’indifferenza». Indifferenza che provoca quella «cultura dello scarto» basata sulla preminenza dell’interesse individuale a cui, secondo il Pontefice, si deve contrapporre il Vangelo