Giornata Mondiale dei Poveri

Con il vescovo la Giornata Mondiale dei Poveri nella mensa a Licola, terra di frontiera e di volontariato

Oltre la povertà materiale, con essa c’è soprattutto la solitudine. Alla luce di questa considerazione, il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella ha proposto di vivere la Giornata Mondiale dei Poveri di domenica 19 novembre, in una delle zone maggiormente abbandonate della diocesi, ritrovandosi nella parrocchia San Massimo martire e Santa Maria Goretti a Licola. Dopo la Messa – concelebrata con il parroco don Giuseppe Guida e il direttore della

A Soccavo una bella esperienza di missione con il Pranzo dei Popoli

Un’esperienza unica, diversa. Entrare in una chiesa e non trovare, come sempre, tante panche allineate. Ma 5 grandi tavolate sulla destra e 5 sulla sinistra. Ti domandi: “Chi saranno gli invitati?” Pian piano vedi arrivare bambini, giovani, anziani, famiglie disagiate, disabili. Si siedono 100 persone. Chiedi se lavorano e che ruolo hanno nel quartiere. Scopri che sono stati invitati disoccupati, imprenditori, commercianti, impiegati, casalinghe, politici, insegnanti, dirigenti scolastici, pensionati, senza

Giornata Mondiale dei poveri, domenica 19 novembre. Le riflessioni della Delegazione Caritas Campania

Nel mese di novembre 2016, l’associazione francese “Lazare” ha organizzato a Roma il Giubileo dei poveri (con 6000 partecipanti provenienti da 22 Paesi del mondo). Durante l’incontro con questa associazione – i cui appartenenti, da anni, condividono le proprie abitazioni con i clochard -, Papa Francesco ha avuto l’idea di istituire la “Giornata Mondiale dei Poveri”, quale segno concreto di eredità dell’Anno Giubilare della Misericordia. Così, a giugno del 2017,