Il vescovo ha nominato il nuovo direttore della Caritas diocesana di Pozzuoli

Il vescovo di Pozzuoli monsignor Gennaro Pascarella ha nominato don Giuseppe Cipolletta (nella foto con il cardinale Montenegro, presidente della Caritas Italiana) direttore della Caritas diocesana di Pozzuoli, subentrato a don Fernando Carannante, che ha egregiamente svolto dal 1993 ad oggi questo servizio. Don Giuseppe, 46 anni, è nato a Napoli, è stato parroco della chiesa di san Castrese a Quarto. Da quattro anni è collaboratore della Caritas diocesana occupandosi dell’area Mondialità. Lo scorso anno era stato nominato vicedirettore. Tra le prime iniziative che vedrà impegnato don Cipolletta in veste di direttore c’è il convegno delle Caritas parrocchiali della diocesi di Pozzuoli. L’ultimo Convegno, il quarto, si è tenuto nel 2014. Questo nuovo appuntamento in programma a novembre servirà a verificare il percorso intrapreso e ad interrogarsi ulteriormente sul ruolo della carità durante il Giubileo Straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco. Proprio in preparazione del Convegno sono stati realizzati incontri foraniali in cui si è avuta l’opportunità d’incontrare gli operatori della Caritas parrocchiali e affrontare insieme problemi e opportunità dei vari territori in cui è articolata la diocesi. Gli incontri sono stati organizzati e animati dal Centro di ascolto diocesano. Durante questi appuntamenti (una parte dei resoconti sono stati pubblicati su Segni dei Tempi), è emersa forte l’esigenza di partecipare e di dialogare con la Caritas diocesana, di migliorare l’aspetto della comunicazione e il coordinamento, principalmente in ambito foraniale, tra le Caritas parrocchiali. Per questo motivo il tema della comunicazione sarà al centro del prossimo Convegno. In merito alle iniziative di coordinamento e di collaborazione sui territori è interessante l’esperienza che stanno vivendo le parrocchie della forania di Soccavo che hanno costituito il Centro di Ascolto foraniale e il Laboratorio foraniale della Carità. La sede è nei locali della parrocchia della Madonna Riconciliatrice de la Salette al Rione Traiano. L’intento del Laboratorio è di coordinare i servizi già presenti e convogliare le risorse di tutte le parrocchie per trasformarle in aiuto verso i bisognosi di tutte le realtà. Considerando le esigenze di coordinamento negli ultimi tempi la Caritas si è dotata di strumenti come OspoWeb, la piattaforma online che consente di registrare e mettere in anagrafe tutti i bisogni e gli interventi delle singole parrocchie. In questo momento sono 18 le parrocchie inserite nel sistema. Ai vari operatori è stata fatta una formazione specifica.

Ciro Biondi

 

don_giuseppe_con_cardinale_montenegro_presidente_di_caritas_italiana