Nella darsena di Pozzuoli, l’opera “Sacre Lame” di Vincenzo Aulitto

 

Da mercoledì 7 dicembre (apertura ore 19) fino al 7 gennaio, nel locale “Liquid House” sulla darsena di Pozzuoli (Via San Paolo, 10), è possibile vedere l’opera SACRE LAME di Vincenzo Aulitto, realizzata sul tema della violenza giovanile e nel decimo anniversario della morte di Daniele Del Core e Loris Di Roberto.

La lama brilla come la luce negli sguardi, guai a fissare gli occhi un ragazzo, non osare guardarli, un segno naturale, di forte comunicazione, si trasforma in un gesto di sfida …che tien’a guardà… Abbandonati i luoghi storici del volontariato e dell’impegno, i nostri giovani, si danno facilmente alla pratica del coltello.

SACRE LAME è un opera dell’artista Vincenzo Aulitto, un dittico pittorico bianco e rosso dipinto con acrilico su legno, garze e metalli.

L’opera “sacre lame” è dedicata a tutte le vittime innocenti sacrificate (da qui l’allusione al sacro, ricordando anche il bellissimo cd di Avitabile “Sacro Sud”) in queste pratiche violente che negli  ultimi decenni imperversano nelle nostre città.

 

Per info: www.vincenzoaulitto.it

 

sacre-lame-vincenzo-aulitto-2016 

 

 ***

 

Daniele Del Core,18 anni, viene ucciso a Pozzuoli il 28 ottobre 2006, accoltellato da Salvatore D’Orta per motivi di gelosia. Nella stessa occasione rimane ferito un suo amico, Loris Di Roberto, poi deceduto in ospedale qualche giorno dopo, il 5 novembre.