Cultura

Ferragosto con l'arte. Visite guidate alla Cappella e al Museo di San Gennaro nel giorno dell'Assunta

Giunta alla XVI edizione, Ferragosto con l’arte è ormai una consolidata tradizione che fu ideata e promossa dal marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, componente della Deputazione della Cappella di San Gennaro, e che si ripete ogni 15 agosto – dal 2004 – per offrire ai napoletani e ai turisti la possibilità di ammirare, il giorno dell’Assunta, uno dei patrimoni artistici più importanti al mondo. Per l’intera giornata si terranno, poi, visite guidate gratuite condotte anche dal direttore Paolo Jorio nel Museo del Tesoro di San Gennaro. Si potrà conoscere così la storia

La dignità sul lavoro: a Pozzuoli sulle tracce di Ottiero Ottieri nella fabbrica del visionario Adriano Olivetti

60 anni fa veniva pubblicato il romanzo Donnarumma all’assalto, storia e cronaca di un disoccupato che fa di tutto, anche stalking, per entrare all’Olivetti di Pozzuoli. L’autore, Ottiero Ottieri, fu tra l’altro, anche il primo capo del personale dell’azienda puteolana e utilizzava tecniche di selezione allora molto all’avanguardia. Dopo di lui, altri straordinari nomi del panorama intellettuale italiano ricoprirono la funzione: Paolo Volponi, poeta, già capo del personale della Fiat,

#iovadoalmuseo, i siti archeologici dei Campi Flegrei aprono a musica, danza e teatro, da venerdì 21 giugno

I siti archeologici dei Campi Flegrei, a partire da venerdì 21 giugno e per tutta l’estate, aprono ad un ricco ed interessante programma di musica, teatro e danza. Si comincia il 21 con visite gratuite ai siti del Parco archeologico dei Campi Flegrei: all’Anfiteatro Flavio, al Castello di Baia, alle Terme Romane e a Cuma, con l’iniziativa #iovadoalmuseo del Ministero per i beni e le attività culturali. Al Castello di

Con la testa tra le nuvole. Il vento soffia forte? Occhio a non sostare sotto ai pini

Il vento è una delle fonti di energia su cui si concentra il maggiore interesse degli ambientalisti: è pulita, rinnovabile e la materia prima è a costo zero. Per millenni il vento è stato utilizzato per spingere le vele delle imbarcazioni e le pale dei mulini a vento; solo a partire dagli anni ’70 del secolo scorso lo sfruttamento dei venti ha avuto un nuovo impulso con la costruzione di

Zoom su Fuorigrotta: un viaggio attraverso le immagini. Le Terme di via Terracina

Un viaggio attraverso le immagini nel quartiere di Fuorigrotta – la porta occidentale di Napoli – con una breve storia di un sito a corredo delle foto di Raffaele Esposito. Cominciamo con le Terme di via Terracina: chi ci fa caso passando dalle parti dello stadio San Paolo e di via Marconi? Le Terme di via Terracina, emerse durante la costruzione della Mostra d’Oltremare, erano situate sull’antica via che collegava

La storia di Agnano come laboratorio per le scuole. Le tante risorse del geosito

«Nel corso degli ultimi anni sono passata molte volte da queste parti e in qualche occasione mi sono anche fermata. In tutta sincerità, del luogo conosco solo le terme e l’ippodromo». A parlare è una giovane insegnante, dai lineamenti delicati appena coperti dagli occhiali, in servizio in un istituto della “Città Metropolitana di Napoli”, il complesso di scuole da poco entrato in funzione ad Agnano. Dall’occasionale dialogo su Agnano, tra

Ricostruiamo la politica. Orientarsi nel tempo dei populismi. A Napoli presentazione del libro di padre Francesco Occhetta

Sarà presentato al Pontano di Napoli l’ultimo libro di padre Francesco Occhetta, il gesuita scrittore de La Civiltà Cattolica, dal titolo “Ricostruiamo la Politica. Orientarsi nel tempo dei populismi” (Edizione San Paolo, prefazione di Marta Cartabia, vicepresidente della Corte Costituzionale). Martedì 7 maggio, alle ore 18,30, ne discuteranno con l’autore gli studenti del liceo dei padri gesuiti napoletani, Gennaro Carillo (professore di storia delle dottrine politiche a Suor Orsola Benincasa),

C'era una volta la “Torre di Pulcinella” tra “Le Fumose” di Lucrino

Dai commenti dei nostalgici frequentatori di Lucrino spesso emerge il ricordo della “Torre di Pulcinella” che s’alzava al largo del Lido Napoli. Era questa ciò che restava di una meda; un segnale navale affiorante in superficie, simile a un semaforo senza luci. Le meda, oggi spesso sostituite da boe galleggianti, sono utili ad individuare un allineamento, quale la rotta di entrata in un porto, ma anche la presenza di secche,

Il carcere di San Gennaro nell’Anfiteatro Flavio. Iniziativa per ristrutturare e riaprire la Cappella

La zona flegrea ha molte risorse naturali ed un inestimabile patrimonio storico-artistico-culturale che potrebbero determinare condizioni di sviluppo e di occupazione. Lo stesso fenomeno del bradisismo potrebbe essere utilizzato diversamente se fosse stato realizzato quanto previsto dal piano volumetrico di Monterusciello, con l’insediamento di una sezione staccata della facoltà di Geologia dell’Università Federico II e l’organizzazione di convegni scientifici internazionali. Un interesse particolare sta suscitando l’Anfiteatro Flavio perché anche molti