Redazione Segni dei Tempi

Confronto nazionale sulle conclusioni del Sinodo dei Giovani. Le nuove linee progettuali: ascolto, annuncio, accompagnamento

Il XVI convegno nazionale di pastorale giovanile, che si è svolto a Terrasini (Palermo) dal 29 aprile al 2 maggio, è stato vissuto in un momento di discussione e confronto particolare per la Chiesa: siamo, infatti, a pochi mesi dalle conclusioni del Sinodo dei Giovani. Troppo poco tempo dunque per fare in modo che tutti i partecipanti e gli ospiti al convegno sviscerassero a pieno tutte le tematiche trattate. Eppure

Basta Europa? Lunedì 6 maggio a Capodichino, incontro de La Stampa e Istituto Affari Internazionali

Parlare di Europa fuori dai soliti luoghi istituzionali, dalle piazze dei centri storici o dai luoghi dove da sempre ci si parla e ci si incontra: questo fa La Stampa, con l’iniziativa “EuropaTour”, dedicata ai temi europei, in collaborazione con lo IAI – Istituto Affari Internazionali. La prossima tappa, dopo Roma e Milano sarà Napoli. Lunedì 6 maggio, alle ore 17.30, nella Chiesa dell’Immacolata Concezione a Capodichino (piazza Giuseppe Di

C'era una volta la “Torre di Pulcinella” tra “Le Fumose” di Lucrino

Dai commenti dei nostalgici frequentatori di Lucrino spesso emerge il ricordo della “Torre di Pulcinella” che s’alzava al largo del Lido Napoli. Era questa ciò che restava di una meda; un segnale navale affiorante in superficie, simile a un semaforo senza luci. Le meda, oggi spesso sostituite da boe galleggianti, sono utili ad individuare un allineamento, quale la rotta di entrata in un porto, ma anche la presenza di secche,

PAROLE IN LIBERTA': La storia maestra di vita. Il passato serve per costruire un futuro migliore

Come sempre, parto da uno-due ricordi personali: so scrivere e parlare solo di ciò che conosco, e conosco solo quello che ho vissuto. Che, grazie a Dio, non è cosa da poco. La scena, allora, è questa: esame di maturità, uno studente (io) viene interrogato sul Congresso di Vienna (1814-1815), quello – per intenderci – che ridisegnò l’Europa dopo Napoleone. Ebbene, io sostenevo una tesi che il professore “esterno” contrastava:

Calcio a cinque tra gli oratori, al via il "Torneo di Pasqua" organizzato dal Csi a Quarto

Al via il ‘Torneo di Pasqua’, manifestazione di calcio a cinque aperta agli Oratori della diocesi di Pozzuoli ed organizzata dal comitato flegreo del Centro Sportivo Italiano. All’invito hanno risposto duecento giovani divisi nelle categorie Under 10 (2009-2010), Under 12 (2007-2008) ed Under 14 (2005-2006) in rappresentanza delle associazioni Divino Maestro, San Castrese, Semi di Speranza, Sant’Artema, e San Massino Licola. Ad ospitare l’iniziativa le strutture oratoriali del Divino Maestro

La forza di Maria Rosaria: «Io, malata di cancro, vi racconto come sono tornata a vivere»

La speranza è essenziale per vivere. Lo ricordava significativamente il più famoso oncologo italiano, Umberto Veronesi. Ma assieme alla speranza – che, più o meno spesso, accompagna i malati gravi – c’è un altro fattore da non sottovalutare: la voglia di vivere. Maria Rosaria è una bella signora bionda di Fuorigrotta. Nessuno direbbe che quei meravigliosi capelli lunghi un tempo siano caduti lasciandola inerme e sola davanti alla paura. E

Il carcere di San Gennaro nell’Anfiteatro Flavio. Iniziativa per ristrutturare e riaprire la Cappella

La zona flegrea ha molte risorse naturali ed un inestimabile patrimonio storico-artistico-culturale che potrebbero determinare condizioni di sviluppo e di occupazione. Lo stesso fenomeno del bradisismo potrebbe essere utilizzato diversamente se fosse stato realizzato quanto previsto dal piano volumetrico di Monterusciello, con l’insediamento di una sezione staccata della facoltà di Geologia dell’Università Federico II e l’organizzazione di convegni scientifici internazionali. Un interesse particolare sta suscitando l’Anfiteatro Flavio perché anche molti

La Diocesi di Pozzuoli lancia una proposta didattica ai giovani per far conoscere i beni culturali

«Che hanno in comune i beni culturali e la Chiesa? La Chiesa annuncia Gesù Cristo, il Figlio di Dio fatto uomo. Coloro che credono in Gesù hanno lasciato nel corso dei secoli traccia della loro fede. I beni culturali e il Museo Diocesano rappresentano questo: un luogo in cui è possibile leggere, attraverso il tempo, l’opera compiuta dagli uomini di fede in questa Chiesa particolare». Don Roberto Della Rocca è

E per gli ultimi cambia solo il nome. Barboni, clochard o mendicanti: una storia che si ripete nei secoli

Le parole hanno sempre un peso: senza fissa dimora, clochard, homeless, barbone? Quanti di noi si saranno chiesti quale sia l’espressione giusta per indicare chi vive per strada. La verità è che molte parole cadono nel disuso. Ad esempio barbone: uomo dalla lunga e folta barba, ma si dice anche barbona. Per quest’ultima ci si chiederà allora cosa c’entri la lunga e folta barba, fatto è che per estensione la

Il centurione che si ritirò ad Agnano. Un’ara votiva conservata nelle antiche terme rivela la storia di un soldato del II secolo

Era il 1913, quando a Giulio Quirino Giglioli, ispettore alle antichità presso il museo archeologico di Napoli, giunse la notizia del ritrovamento: un monumento funerario epigrafico di epoca romana, dedicato alla figura di un ufficiale delle legioni. Una volta sul posto, all’ispettore venne riferito che l’ara votiva era stata trovata dieci anni prima, sulla «sommità del cratere estinto, a sinistra, per chi viene da Napoli» e dunque nel complesso termale