Riconoscimento per il Gridas di Scampìa, l’opera artistica dichiarata di “interesse culturale”

La Giunta Comunale di Napoli ha approvato, su proposta degli Assessori al Patrimonio,  Borriello, e alla Cultura,  Daniele, la delibera per l’individuazione, quale bene comune immateriale, della complessiva opera artistica e sociale del maestro Felice Pignataro, fondatore ed animatore del Gruppo GRIDAS (Gruppo risvegliati dal Sonno) e, quale bene comune materiale, della sede del GRIDAS, attualmente di proprietà dell’Istituto Autonomo Case Popolari.

Con la delibera si dà avvio al procedimento per ottenere la dichiarazione di interesse culturale dell’opera artistica di Felice Pignataro e della documentazione d’archivio raccolta presso la sede associativa.  Il GRIDAS (gruppo risveglio dal sonno, con riferimento alla frase di una delle incisioni della “quinta del sordo” di Francisco Goya: “el sueño de la razon produce monstros”) è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata nel 1981 da Felice Pignataro, Mirella La Magna, Franco Vicario ed altre, riunite dall’intento comune di mettere le proprie capacità artistiche, culturali, al servizio della gente comune per stimolare un risveglio delle coscienze e una partecipazione attiva alla crescita della società.

Dal 1983, inoltre, il GRIDAS promuove il carnevale di quartiere a Scampìa su temi di attualità, laboratori per il recupero della manualità, cineforum gratuiti alternativi presso la propria sede proponendo film normalmente “evitati” o relegati in tarda notte dalla TV o dalle sale cinematografiche.