La giovane Maria Musto si aggiugica il primo posto e il Premio della critica di EMOZIONART 2018.

La giovane Maria Musto fa arrivare lontano le sue emozioni e si aggiudica il primo posto e il premio della critica di Emozionart 2018. Ha interpretato il celebre brano “oggi sono io”.
 
Per il secondo posto sale sul podio Enrica La Femina e per la prima volta un voto ex aequo,  per la terza posizione, assegnato a Valentina Cianicoli e Federica Mesca.
Nell’ottava edizione di Emozionart Giorgia Esposito vince il premio ‘Giuria popolare’, mentre il premio “Radio Amore” è stato assegnato ad  Erika Conte.
     

Ad Emozionart 2018 vincono soprattutto le donne. Un esito caratterizzato anche dalla netta presenza femminile registrata all’ottava edizione con 18 giovani artiste su 20 partecipanti. 

La giovane Maria Musto fa arrivare lontano le sue emozioni, convince i 12 giurati e si aggiudica sia il primo posto che il premio della critica di Emozionart 2018 interpretando il celebre brano di Alex Britti “Oggi sono io”, riproposto successivamente anche da Mina.

Maria Musto partecipa da due anni al percorso di Emozionart Lab e da oltre sei anni si dedica al canto, sua grande passione. La vincitrice di Emozionart 2018 avrà diritto alla realizzazione di un brano inedito interamente prodotto dal Laboratorio artistico e musicale di Emozionart.
La manifestazione artistica e musicale Emozionart, patrocinatra dal Comune di Napoli e  condotta dai giornalisti Lello La Pietra e Francesca Puzone,  si è svolta al  Teatro Auditorium dei Salesiani “Salvo D’Acquisto” alla presenza di circa 300 persone.

L’ottava edizione del progetto di formazione artistica ideato dal cantautore e musicista Nevada e direttore artistico della serata finale,  ha concluso come ogni anno uno dei cicli di attività dell’Associazione e del laboratorio di Emozionart.


E’ salita sul podio, per il secondo posto, Enrica La Femina con il brano francese “Je Veux” di Zaz e per la prima volta un voto ex aequo per la terza posizione assegnato a Valentina Cianicoli che ha proposto un brano inedito dal titolo “Io non ho paura” e Federica Mesca che ha interpretato ”Fa che non sia mai” di Eramo & Passavanti.

Ai primi 3 classificati è stato consegnato il premio realizzato, anche quest’anno, dal giovane artigiano Alessandro Starini (“Originalità di Pulcinella” di San Gregorio Armeno), una statuetta che si ispira all’immagine Emozionart, ossia la figura di un artista che, a braccia aperte e avvolto dalle luci di un palcoscenico, libera le proprie emozioni. 

Nell’ottava edizione di Emozionart Giorgia Esposito si è aggiudicata il premio “Giuria popolare” con il voto espresso direttamente dal pubblico presente in teatro. La giovane cantante ha interpretato “And I m telling you”, una canzone realizzata per il musical di Broadway Dreamgirls e poi proposto in due nuove versioni da Jennifer Holliday e da Jennifer Hudson. Novità di quest’anno il premio “Radio Amore”, partner della manifestazione, assegnato ad  Erika Conte che si è esibita con “I believe I can Fly” brano scritto e intepretato nel 1996 dal cantante e produttore statunitense Robert Sylvester Kelly.
 

L’obiettivo è quello di una sana competizione nella quale i giovani artisti, anche se sottoposti ad un voto e un giudizio, hanno avuto  la possibilità di misurare i loro limiti e le loro potenzialità, di gestire in piena libertà le proprie emozioni e di trasferirle al pubblico di un teatro. La giuria, presieduta da Paolo Papa (responsabile Relazioni Esterne del progetto Emozionart e componente dell’associazione Ram) ha visto la presenza di prestigiosi rappresentanti del mondo dell’arte, della cultura, della musica e del giornalismo come Lamberto Lambertini, regista italiano per la tv e il cinema, Elio De Rosa pubblicitario ed editore dell’omonima casa editrice, Domenico Cannone Presidente dell’Accademia Internazionale Partenopea “Federico II”, Bruno Nappi regista di Un Posto al Sole, Piero Del Prete, chitarrista e ideatore del progetto musicale “Guitar&Voice Show”, Antonio Romano Editore e Direttore di Radio Amore, Claudio Ciotola Giornalista e Presidente dell’Associazione nazionale Stampa Giornalisti  Flegrei, Italo Pignatelli, giornalista e critico d’arte, Orazio Picella attore e regista della compagnia teatrale “ Libera manifattura teatrale”, Elena Luciano cantante, Dante Ferri, tenore napoletano.

I giurati hanno valutato gli artisti in gara attraverso la presenza scenica, l’emozione, l’interpretazione e la padronanza di palco per la proclamazione dei primi tre classificati e attrraverso la maturità artistica per il premio della Critica.

Oltre alla Direzione Artistica di Nevada, l’organizzazione della serata è stata garantita dallo staff di Emozionart con il supporto “media e comunicazione video” della giornalista Brunella Chiozzini che ha curato anche le interviste nel backstage;  il coordinamento tecnico e musicale di Luca Racise, insegnante di chitarra, di Davide De Liberato musicista e responsabile di palco, entrambi soci fondatori dell’associazione Emozionart, di Gabriele Ruggiero assistente di palco e del coordinamento e monitoraggio voti della giuria e del pubblico a cura di Monica Varriale.

Nel corso della serata sono stati approfonditi importanti temi sociali, non solo attraverso la musica. Sul palco il giovane musicista e cantautore Giorgio Baldari vincitore, con il brano inedito “La Strada è di tutti” del contest musicale, organizzato da Anas nell’ambito della campagna sulla sicurezza stradale. Momento teatrale ad Emozionart con il monologo di Paola Cortellesi contro il bullismo interpretato dalla giovanissima Giovanna.

Interventi sul palco anche con ospiti istituzionali come Don Pasquale D’Angelo preside dell’Istituto dei Salesiani al Vomero, l’attrice Giorgia Ferrero che ha raccontato le sue esperienze cinematografiche  (La Grande Bellezza e Un Posto al sole) ed ha lanciato messaggi e consigli ai giovani artisti; Dario Marco Lepore, presidente dell’associazione Ram (Rinascita artistica del Mezzogiorno) e infine i giovani artisti già reduci da diverse esperienze con Emozionart come Miriam Sigillo, Valerio Ilardo, Luana Savarese e Mattia Turi.

https://www.facebook.com/associazioneemozionart/