Costiera Amalfitana, rassegna nazionale dell’editoria “Un libro sotto le stelle” dal 22 al 28 agosto

Al via anche quest’anno l’appuntamento estivo della rassegna nazionale dell’editoria “Un libro sotto le stelle” curata dall’Associazione Meridiani”, che si terrà nella straordinaria cornice offerta dalla Costiera Amalfitana, con il patrocinio dal Comune di Maiori e della collaborazione del Centro Formativo Tecnoscuola.

All’evento, giunto alla sua nona edizione, parteciperanno: Giuseppe Blasi, giornalista; Gianfranco Coppola, giornalista Rai; Peppe Iannicelli, giornalista e scrittore; Emanuela Belcuore, giornalista Il Mattino; Carmine Treanni, direttore casa editrice Cento Autori; Massimiliano Toriello, commercialista di Diego Armando Maradona; Tonino Palmese, vicario episcopale per la carità della Diocesi di Napoli e Paolo Scarfoglio, scrittore.

Per sette giorni la Costiera diventerà un laboratorio d’idee e di confronto con il pubblico ed il sipario si alzerà lunedì 22 agosto con la presentazione del libro “Oltre la ringhiera” di Nika del Barone, prefazione Francesco Paolantoni (Giammarino Editore). Martedì 23 agosto doppio appuntamento con i libri “Il mistero della I lunga” di Gaetano Amato (Editore Cento Autori) e “Derek Dolphyn e il varco incantato” di Christian Capriello (Editore Pironti). Mercoledì 24 agosto ancora un doppio appuntamento con la presentazione dei libri “Luci a Scampia” di Angelo Pisani (Edizioni Minerva) e “Diario di una diciottenne” di Lilly Pinto (Editore Youcanprint). Giovedì 25 agosto sarà la volta di Maurizio Cortese con la presentazione del libro “Tre meno meno. Diario di un gourmet napoletano” (Alessandro Polidoro Editore). Grande attesa per venerdì 26 agosto per la presentazione del libro “Il segreto dei Marò di Toni Capuozzo” (Editore Mursia) e sabato 27 agosto con il libro “Tre di una coppia perfetta” della giornalista Rai Micaela Palmieri (Editore Mursia). Si chiude domenica 28 agosto con la presentazione del libro “La via della penna e dell’ago. Matilde Serao tra giornalismo e letteratura. Con antologia di scritti rari e immagini” di Donatella Trotta (Editore Liguori).

“Ci auguriamo che anche l’edizione 2016 – ha dichiarato Alfonso Giarletta dell’Associazione Meridiani – possa riscuotere il successo delle precedenti edizioni grazie al calore degli appassionati ma anche dei semplici curiosi o di chi desidera soltanto trascorrere qualche ora in un luogo incantevole insieme agli amici. L’intento della kermesse è quello di creare momenti di incontro e riflessione sulla letteratura e sui grandi temi sociali”.

Gli incontri avranno inizio alle ore 21,45 sul lungomare Amendola all’interno Anfiteatro e saranno allietati dalle esibizioni musicali degli artisti Cluadio e Diana.

 

MERIDIANI

 

L’Associazione Meridiani nasce per volontà di un gruppo attento alle problematiche sociali che ha deciso di mettere a disposizione la propria esperienza maturata nel corso degli anni per aiutare a promuovere la ricerca di valori positivi e costruttivi tra i giovani con una serie di iniziative nel campo della ricerca, dell’istruzione, della tutela ambientale, della cultura, dell’arte e dello sport. Lo scopo dell’Associazione Meridiani è quello di promuovere e realizzare iniziative e progetti con finalità etico-culturale di rilevanza ed operatività non solo sul territorio provinciale e regionale, ma anche nazionale ed internazionale. Diverse sono le tematiche che l’Associazione affronta: dalla già nota campagna di prevenzione e sensibilizzazione sulla guida sicura e contro lo stato di ebbrezza, denominata “Sii Saggio, Guida Sicuro”, rivolta ai giovani in età scolare delle Scuole Medie Inferiori e Superiori della Campania, alla rassegna nazionale dell’editoria “Un libro sotto le stelle” che si svolge nella divina costiera, dove esponenti del mondo della cultura, del giornalismo, dello sport, della politica, delle Forze Armate si incontrano per discutere insieme e presentare al pubblico i loro lavori e le loro importanti riflessioni.

Per info: cell. 338 741 7028 – e-mail: presidenzameridiani@libero.it

 

 

RASSEGNA NAZIONALE DELL’EDITORIA “UN LIBRO SOTTO LE STELLE”

 

La kermesse compie 9 anni ed ha ospitato scrittori, giornalisti, uomini e donne della cultura e dello spettacolo, che hanno fornito innumerevoli occasioni per riflettere sulla letteratura e sui grandi temi sociali.

Le analisi nate durante questi incontri sono poi divenute momento di discussione nelle scuole e in diverse realtà dell’associazionismo, costruendo un patrimonio prezioso fatto di letture condivise.

È questa una di quelle esperienze che servono a costruire una comunità tale. È questo l’augurio dell’associazione Meridiani anche per l’estate del 2016.

La straordinarietà dei luoghi della Costiera, le letture, ed in particolare la partecipazione del pubblico, renderanno unico ogni appuntamento.

 

Libri presentati:

 

“Punto e a capo” di Salvatore Violante, poeta (Edizioni Marcus); “Sette per sette” di Luciano Capponi, regista ed autore tv (Editore Domenico Giannini); “La Torre di Babele” (Editrice Hally), “Lettere dal Don” (Edizione Rai Eri) e “Shabab” (Edizione Il Mondo Digitale) di Pino Scaccia, inviato speciale Tg1; “Una donna per soldato. Diario di una tenente italiana in Libano” (edito Bur-Rizzoli) di Marina Catena, ufficiale della riserva dell’Esercito Italiano; “Doveva Morire. Chi ha ucciso Aldo Moro?” e “Attentato al Papa. Il mistero Alì Agca, la scomparsa di Emanuela Orlandi, la strage di guardie svizzere. Il giudice dell’inchiesta racconta” (Edizioni Chiarilettere) di Sandro Provvisionato, caporedattore trasmissione Tg5 Terra! e Ferdinando Imposimato, magistrato e politico italiano; “Occhiaie di riguardo” (edito Piemme) e “Le Guerre spiegate ai ragazzi” (Edizioni Mondadori) di Toni Capuozzo, vicedirettore Tg5; “Sovranità e Indipendenza del Sovrano Militare Ordine di Malta”. Rapporto con la Santa Sede soggettività internazionale” (Editrice Libreria Vaticana), prefazione del Cardinale Poupard di don Fabrizio Turriziani Colonna; “Ordini e disordini nel XXI secolo” di Giuseppe Scanni, politologo ed esperto in relazioni internazionali, prefazione di Giuseppe Ignesti (Edizioni Critica Sociale); “Un calcio nel cuore” (Editrice Tea) di Luciano Moggi; “Guida ai vini della provincia di Salerno” (Edizioni Ippogrifo) di Luciano Pignataro, giornalista Il Mattino; “Le Ricette della Costa d’Amalfi” (Editore Raggio di Luna) di Maristella di Martino, giornalista; “Da Maradona a De Laurentis. Trionfi, crack, e rinascita della Società Sportiva Calcio Napoli” (Edizioni Limina) di Manuel Parlato, giornalista Sky Sport; “Tu…sì na malatia. Racconti sulla Napoli del calcio” (Edizioni Graf) di Piero Vernaglione; “Le Vie del Sogno” (Edizioni Il Grappolo) di Antonio Corbisiero; “Le 100 spiagge della costiera amalfitana” (Edizioni Officine Zephiro) di Roberto Pellecchia; “L’oro della Camorra” (Edito Bur-Biblioteca Univ. Rizzoli) di Rosaria Capacchione, giornalista Il Mattino; “Il cecchino e la bambina” (Edizioni Rizzoli) di Franco Di Mare, giornalista Rai; “Ultime 24 ore di una Kamikaze” di Sladjana Stojkovic (Edizioni Stop); “L’Outsider” (Edizioni De Ferrari) di Maria Federica Selvi; “Malagente” (Editore Cairo) di Otello Lupacchini, magistrato; “Le vie nascoste. Tracce di Italia remota” (Giammarino Editore) di Antonio Mocciola, giornalista; “PALESTINA. Lo Stato impossibile?” (Editoriale Libri Paoline) di Gianluca Mazzini, giornalista Mediaset; “Mafie, narcotraffico e riciclaggio” (Edizioni Scientifiche Italiane) di Giovanni Tartaglia Polcini, magistrato; “Gli attacchi di panico” (Editore Liguori) di Paola Vinciguerra, collaboratrice con il Reparto di Scienze Neurologiche dell’Università di Roma “ La Sapienza “, responsabile dell’Unione Italiana attacchi di panico e Presidente dell’Associazione EuroDAP e Tonia Cartolano, inviata di Sky Tg24; “A bordo campo. Il calcio oltre la linea bianca” (Edizioni Testepiene) e “Napoli 8½. Il film degli 85 anni d’amore tra la città e la sua squadra” (Edizioni Minerva) di Enrico Viarriale, giornalista Rai; “Il Paradiso può attendere – A volte” e “Gioco segreto” (Edizioni Testepiene) di Gaetano Amato, attore; “Niente di vero sul fronte occidentale. Da Omero a Bush, la verità sulle bugie di guerra” (Editore Rubbettino) di Ennio Remondino, corrispondente estero Rai; “Il cancro sociale: la camorra. La storia di un prete che non ha mollato” (Editore Guida) di Luigi Merola, prete anticamorra; “Un pasto al sole” (Edizioni Graf) di Patrizio Rispo, attore; “Gino Rivieccio Show” (Edizioni Graf) di Gino Rivieccio, attore; Il giorno dei morti – L’autunno del commissario Ricciardi (Edizioni Fandango) di Maurizio de Giovanni, scrittore; “Il Portatore di anime” (ed altre storie)” (EditCOM) di Giancarlo Piciarelli, scrittore e musicista per passione, dirigente d’azienda per necessità; “Testa alta, due piedi – Storie di calciomercato” (Editore Absolutely Free) di Franco Esposito, giornalista storico del calciomercato, prima firma de Il Mattino prima e del Corriere dello Sport; “Silenzio, si sogna. Racconti costieri” (Edizione Ecostiera) di Mimmo Della Monica, medico-pneumologo dell’Università di Pavia e giornalista pubblicista; “Chi è l’assassino. Diario di una criminologa” (Edizioni Mondadori) di Roberta Bruzzone, psicologa forense e criminologa; “Un giorno maledetto” (Edizioni Csini) di Romolo Panico, questore di Potenza; “231 e sanità, una riforma necessaria” (Editore Plenum) di Giovanni Tartaglia Polcini e Marco Levis; “Come, Quando, Fuori, Piove” (Editore Kimerik) di Giancarlo Piciarelli; “Vado da Francesco” (Editore Mondadori) di padre Enzo Fortunato; “Campania Gourmet – La cultura gastronomica dalla produzione alla cucina in 230 ricette di tradizione” (Editore Il Raggio di Luna) di Maristella Di Martino; “Mafija” (Editrice Round Robin) di Pino Scaccia e “Storia dei servizi segreti italiani. Dall’unità d’Italia alle sfide del XXI secolo” (Edizioni Citta’ del Sole) di Antonella Colonna Vilasi;  “Religiose, militari e piedi difficili” (Editore Giammarino) di Manlio Santanelli; “Ciro Vive” (Editore Graus) di Antonella Leardi; “La strada dritta” e “Il lancio perfetto” (Editore Mondadori) di Francesco Pinto, direttore Rai Campania; “Gli ingredienti di una vita” (Editore Polidoro) di Ciro Salatiello, chef del Calcio Napoli; “Una notte sbagliata” (Editore Imprimatur) di Gianluca Ales, inviato della redazione esteri di Sky Tg24; “231 e usura” (Editore Plenum) di Giovanni Tartaglia Polcini e Marco Levis.

 

C A R T E L L O N E  2016

 

NONA EDIZIONE:

  • Periodo: dal 22 al 28 agosto 2016
  • Ore 21:45
  • Luogo di svolgimento: Maiori (Sa) – Lungomare Amendola

 

Lunedì 22 Agosto

Presentazione del libro Oltre la ringhiera di Nika del Barone, prefazione Francesco Paolantoni, Giammarino Editore

Saluti: Antonio Capone, sindaco di Maiori e Luigi Franciulli, associazione Meridiani

Ne discutono con l’autore: Gino Giammarino, editore e Alfonso Giarletta, giornalista

 

 

Emma è una giovanissima prostituta che, ribellatasi ai soprusi del suo protettore, è costretta a scappare dal paese in cui vive.

Durante la fuga, cede allo sconforto e alla depressione e decide di togliersi la vita gettandosi dall’ultimo piano di un edificio abbandonato, poco fuori dal paese.

A notte inoltrata, mentre si trova oltre la ringhiera in procinto di gettarsi, assiste alla lotta fra due uomini proprio sotto il palazzo.

Istintivamente grida  e uno dei due scappa; l’altro, invece, resta a terra ferito e  da giù le chiede aiuto.

Emma deve decidere se tornare oltre la ringhiera o no.

 

 

Martedì 23 Agosto

Presentazione dei libri Il mistero della I lunga di Gaetano Amato, Editore Cento Autori e Derek Dolphyn e il varco incantato di Christian Capriello, Editore Pironti

Saluti: Mario Ruggiero, vicesindaco di Maiori e Massimo Mele, associazione Meridiani

Ne discutono con gli autori: Gianfranco Coppola, giornalista Rai e Carmine Treanni, direttore casa editrice Cento Autori

 

Gennaro Di Palma, di professione investigatore privato, viene ingaggiato per far luce su una serie di misteriosi furti, che nottetempo vengono messi a segno in un supermercato. Tra appostamenti notturni e irruzioni nel sottosuolo di Napoli, l’ex poliziotto non riesce a venire a capo del caso e comincia a dar credito ad un’ipotesi investigativa fuori da ogni logica: ad appropriarsi dei beni di prima necessità del grande magazzino sarebbe ‘O Munaciello, una figura leggendaria del folclore napoletano. Ma è davvero così? È possibile che un folletto, uno spirito benigno vestito da monaco che dimora nelle viscere della città sia il responsabile dei furti? Il mistero s’infittisce quando anche la portinaia del suo palazzo, e fedele collaboratrice, scompare senza lasciare traccia…

 

Josh Mclvoy ha sessantacinque anni e vive a Corklane, una tranquilla e sonnolenta cittadina del Wisconsin, in cui trascina stancamente le sue giornate, tra una birra e una gara di pesca con gli amici, nel ricordo dell’amatissima moglie prematuramente scomparsa. Le albe sono malinconiche e i tramonti nostalgici; unico conforto la speranza di poter rivedere i propri cari, che ormai vivono in città piuttosto lontane, e i ricordi che gli albergano nel cuore. Ed è così che, in un giorno come tanti, si ritrova a sfogliare l’album di nozze. La scoperta: a quarant’anni dal sì, si accorge che sullo sfondo di ogni singolo scatto c’è qualcosa di singolare. Un’ombra, una figura sembra emergere dalle nebbie del passato… Josh si troverà ben presto catapultato, suo malgrado, in una serie di strani e inspiegabili eventi, tra personaggi strambi e presenze inquietanti. Mirabolanti luna park, fantasmagoriche farmacie e ipergalattici supermercati: mondi che sembrano procedere paralleli e che pur tuttavia possono incontrarsi e tornare a fondersi; soprattutto se qualcuno, altrove, sta aspettando il tuo ritorno…

 

 

Mercoledì 24 Agosto

Presentazione dei libri Luci a Scampia di Angelo Pisani, Edizioni Minerva e Diario di una diciottenne di Lilly Pinto, Editore Youcanprint

Saluti: Chiara Gambardella, assessore Comune di Maiori, Alfonso Giarletta, associazione Meridiani e Pina Pascarella, presidente associazione “Donare è … amore”

Ne discutono con gli autori: Emanuela Belcuore, giornalista Il Mattino e Massimiliano Toriello, commercialista di Diego Armando Maradona

 

Angelo Pisani è un avvocato di successo. A quarant’anni le sue cause finiscono spesso in prima pagina per l’importanza dei temi che cura. Eppure, mai sazio di vita, si lancia in un’avventura politica speciale: la presidenza del VIII Municipalità di Napoli. Una delle più famose nel mondo perché, oltre a Piscinola, Marianella e Chiaiano raggruppa il territorio di Scampia. Terra di frontiera per molti, luogo da far conoscere per la sua bellezza e la sua verità per pochi. Tra questi Angelo. Tuffato quasi senza volerlo – in prima battuta era candidato al Vomero ma alcuni giochi politici lo smistano verso le Vele – in una storia nuova, scopre che pregiudizi e cliché fanno più male di droga e pistole. A Scampia e nel resto dell’area esistono problemi reali come malavita e edilizia fatiscente, baraccopoli e assenza di luoghi per la socialità; ma una serie di risorse possono riscattarla. Prima di tutte, la gente. Madri dall’anima immensa, uomini che hanno fatto della dignità e del decoro il senso di una vita di disagi, bimbi con volti accesi. Poi molto verde, campioni dello sport e preti coraggio, artisti e potenzialità, anche turistiche, infinite. Luci, insomma. Come lampi nel buio che una narrazione distorta, utile a qualche casa di produzione cinematografica e alle associazioni che lucrano sulle emergenze, tende a voler spargere su una terra, invece, piena di futuro.

 

 

Il diario è un’immersione nell’animo puro e complesso di una giovane adolescente, educato dallo studio liceale della filosofia alla considerazione del valore universale dell’interiorità. Lilly ama parlare, studiare, riflettere, scrivere. In un’epoca di revisionismi e rottamazioni scolastiche frettolose e sospette di interessi di mercato e non certo di cultura antropologica; questo percorso pedagogico, civile e filosofico storico, è riconoscibile come una vera cifra distintiva della persona da quanti l’hanno condiviso come un apprendimento che fonda l’etica e l’amore per il sapere in modo inequivocabile. In un linguaggio semplice ed immediato da “diario”, è possibile rivivere lo spirito di quell’età tremenda e magnifica che tutti abbiamo vissuto e dimenticato. Mostra universali interrogativi sulla felicità e l’amore, sul limite, sul futuro che si apre difronte, sul tempo che non torna, in modo puro, pulito, semplice, un esercizio di colto abbellimento.

 

Giovedì 25 Agosto

Presentazione del libro Tre meno meno. Diario di un gourmet napoletano di Maurizio Cortese, Alessandro Polidoro Editore

Saluti: Anna Citarella, presidente associazione albergatori di Maiori e Luca Della Corte, associazione Meridiani

Ne discutono con l’autore: Alessandro Polidoro, editore e Valeria Grasso, giornalista

 

 Cos’è un gourmet se non un intenditore, un professionista del gusto? E soprattutto, come si diventa gourmet? Maurizio Cortese prova a raccontarlo partendo dalla propria esperienza, dai primi assaggi in casa a suon di polpette della mamma, passando per la gustosa scoperta delle “merende” napoletane nel magazzino di una casa editrice, fino ad approdare alle tavole dei migliori ristoranti d’Italia. L’obiettivo è sempre lo stesso: riconoscere e diffondere i sapori semplici della tradizione. Esaltare i meravigliosi prodotti della nostra penisola.
L’autore racconta senza riserve la strada percorsa per potere vivere della propria passione, riconoscendo l’importanza del duro lavoro e degli insegnamenti di amici e maestri. Proprio a partire da Lea, quell’insegnante che ormai molti anni fa siglò, a penna rossa, un suo compito con un Tre meno meno.

  

 

Venerdì 26 Agosto

Presentazione del libro Il segreto dei Marò di Toni Capuozzo, Editore Mursia

Saluti: Antonio Capone, sindaco di Maiori e Edmondo Gallo, direttore centro formativo professionale “Tecnoscuola”

Ne discutono con l’autore: Sergio Cuofano, già vicecomandante della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, Gianfranco Coppola e Enzo Nucci, giornalisti Rai

 

Potete credere per principio a Latorre e Girone quando dicono: «Siamo innocenti». Potete, sempre per principio, non credergli. Potete considerare le contraddizioni dell’indagine indiana importanti, oppure marginali. Ma chiedetevi: com’è possibile che dopo tre anni e mezzo i due marò non siano stati ancora rinviati a giudizio?

Il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano due pescatori vengono uccisi da una raffica di colpi sparata da una nave mercantile. Nello stesso giorno la Enrica Lexie, petroliera italiana con a bordo un Nucleo Militare di Protezione, ha respinto un tentativo di abbordaggio. Nel giro di poche ore la nave italiana inverte la rotta e viene fatta ormeggiare nel porto di Kochi, e qualche giorno dopo i due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, vengono arrestati. Comincia così il «caso marò», una vicenda che è diventata un limbo giudiziario fatto di inchieste approssimative, estenuanti dibattiti sulla giurisdizione e sull’immunità funzionale, rinvii e nulla di fatto. Toni Capuozzo ricostruisce gli eventi, a cominciare dalla legge che consentì l’impiego di personale militare a bordo di navi mercantili. Spiega il groviglio giuridico che ha intrappolato due Paesi amici, l’Italia e l’India, e il peso degli interessi economici e politici che hanno condizionato la vicenda, gli errori di tre governi e cinque ministri degli Esteri italiani. Ma soprattutto ricostruisce l’incidente del 15 febbraio facendo emergere tutte le contraddizioni e le lacune dell’inchiesta indiana e avanzando un’ipotesi di innocenza dei due militari, mai fatta propria dalla diplomazia italiana. Latorre e Girone hanno sempre detto: «Siamo innocenti». Ma nessuno finora gli ha creduto. Perché?

 

 

 Sabato 27 Agosto

Presentazione del libro Tre di una coppia perfetta di Micaela Palmieri, Editore Mursia

Saluti: Raffaele Cipresso, assessore Comune di Maiori e Alfonso Giarletta, associazione Meridiani

Ne discutono con l’autrice: Toni Capuozzo, vicedirettore Tg5 e direttore della trasmissione “TERRA!”, Enzo Nucci, giornalista Rai e Peppe Iannicelli, giornalista e scrittore

 

Giulia, Maria e Marco, amici da sempre, sono uniti da un legame viscerale nato sui banchi di scuola. Tre caratteri diversi ma complementari, un triangolo perfetto che sembra destinato a durare per la vita. Ma quando l’amicizia diventa amore tutto cambia e il triangolo si rivela una forma imperfetta da cui qualcuno è escluso. Le vite dei tre amici si intrecciano in un succedersi di passione, dolore, morte e abbandono che li trascinerà in un turbine di eventi che cancelleranno per sempre la loro innocenza. Un viaggio nella memoria, un testamento spirituale come estrema possibilità di cambiare le cose e di sopravvivere ai sensi di colpa. Per riscattarsi, nonostante tutto. Una storia intensa e appassionata di amicizia, amore, coraggio e solitudine, un romanzo psicologico e di formazione che racconta le illusioni dell’adolescenza in cui l’amicizia è una promessa che, in un modo o nell’altro, dura per sempre.

 

 

Domenica 28 Agosto

Presentazione del libro La via della penna e dell’ago. Matilde Serao tra giornalismo e letteratura. Con antologia di scritti rari e immagini di Donatella Trotta, Editore Liguori

Saluti: Antonio Capone, sindaco di Maiori e Luca Della Corte, associazione Meridiani

Ne discutono con l’autrice: Tonino Palmese, vicario episcopale per la carità della Diocesi di Napoli, Giuseppe Blasi, giornalista e Paolo Scarfoglio, scrittore.

  

Nel decennio della stagione più intensa vissuta al quotidiano «Il Mattino», fondato nel 1892 a Napoli con il marito Edoardo Scarfoglio, Matilde Serao crea e dirige alcune significative testate periodiche finora ignorate dagli studiosi: il settimanale domenicale «Mattino-Supplemento» (1894-1895) e il giornale umoristico settimanale illustrato «Masto Rafaele» (1899-1901), che precedono l’esperienza più nota della rivista letteraria «La Settimana» (1902-1904). Questo libro fa rivivere tale stagione sullo sfondo di una Napoli fin de siècle, nella quale la figura di Matilde Serao emerge come pioniera del giornalismo contemporaneo, ma anche come scrittrice, poligrafa ed epistolografa, “artefice ingenua ma non certo involontaria delle strutture industrial-espressive della letteratura”. Lo conferma questo saggio che, attraverso un’ampia campionatura commentata di testi e immagini rari o inediti (e l’accluso dischetto con la collezione completa del «Masto Rafaele»), di cui si era persa traccia e memoria, arricchisce di contributi originali e di nuove prospettive critiche non solo il “caso” Serao, ma anche la conoscenza della storia letteraria e del giornalismo italiano e meridionale otto-novecentesco.

«Questo saggio si propone in modo particolarmente interessante come una nuova, più approfondita ed originale analisi di quell’autentico miracolo artistico ed esistenziale che è la vita di donna Matilde» (dalla Prefazione di Antonio Ghirelli).