“Il Bello della Scuola”. Una giornata con Luigi Cotichella, l’artista dei Papi

Venerdì 18 maggio, dalle ore 9.00 alle 12.30, nel Teatro dei Piccoli a Napoli (via A. Usodimare, 200, adiacente allo Zoo), si svolgerà l’evento “Il Bello della Scuola”, organizzato dall’Ufficio per la pastorale scolastica della diocesi di Pozzuoli, insieme a numerosi istituti scolastici flegrei. La Giornata costituisce la chiusura del secondo anno del Progetto “La Bellezza della Vita”, fortemente voluto dal vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella, e dall’ufficio diocesano.

Ospite della Giornata, Gigi Cotichella, attore, monologhista, sceneggiatore e autore. Uno dei massimi esperti dell’animazione da palco in Italia, si è esibito per due Papi, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Direttore dell’area educazione dell’editrice Elledici dei Salesiani di don Bosco, è un esperto formatore: da anni combina le tecniche teatrali con i percorsi educativi e formativi.

Il suo lavoro è basato sull’essere “educanimatore”, un termine che indica una modalità di stare sul palco e di fare animazione, che punta alla relazione. Non vuole solo trasmettere un messaggio o un valore, ma puntare al ben-essere totale del pubblico.

Durante la mattinata del 18 maggio, grazie anche all’allestimento di alcuni stand, verranno presentati i laboratori e le tante attività che sono state realizzate nell’ambito del Progetto, che ha visto coinvolte oltre tre scuole e associazioni dei Campi Flegrei.

In chiusura, si terrà la premiazione del concorso “La Bellezza della Vita… ci premia!”. Gli alunni delle scuole, statali e non statali, di ogni ordine e grado, insieme alle realtà associative, sono stati invitati a presentare elaborati sul tema della seconda annualità del progetto “Famiglia e genitorialità”. Questi alcuni degli obiettivi principali dell’iniziativa: riconoscere la preziosità e l’inviolabilità della vita in ogni sua forma e manifestazione; educare al rispetto dell’ambiente; affermare la legalità come principio fondante delle relazioni sociali; riconoscere e scoprire l’altro come ricchezza; considerare la cultura come valore; educare alle emozioni, ai sentimenti e ad una matura affettività; lottare contro le dipendenze e contrastare il cyber bullismo.

 

 

Luigi (Gigi) Cotichella, 40 anni, torinese, attore e autore, direttore dell’area educazione dell’editrice Elledici dei Salesiani di don Bosco, presidente della cooperativa sociale “AnimaGiovane”, è un esperto formatore. Ha collaborato a progetti televisivi, ha scritto diversi musical e spettacoli di varietà. Da anni calca i palchi e le piazze dei grandi raduni giovanili di tutta Italia (e non solo): dal Teatro Ariston di Sanremo all’aula “Paolo VI” nella Città del Vaticano, dalla spianata di Montorso (Loreto) a piazza del Duomo a Milano. Ha già incontrato circa 2 milioni di persone tra spettacoli e corsi di formazione. Di sé ha scritto: “Salgo su un palco per fare eventi che emozionino ma con la vita dietro costruita giorno dopo giorno nei progetti educativi dei più svantaggiati, aiutando i genitori, i formatori. Progetti che diffondono cultura e aiutano a pensare, a costruire nuovi mondi. In tutto questo don Bosco mi aiuta con il suo stile (cioè con la capacità di guardare i bisogni dell’oggi e trovare risposte adeguate) e con la sua spiritualità: azione e riflessione, preghiera e concretezza” (per approfondimenti: www.animagiovane.org).

 

Locandina Il Bello della Scuola 18_5_18