Istituto Virgilio di Pozzuoli. Una borsa di studio nel ventennale della scomparsa di Iaia

Oggi è una bella giornata. È il titolo di un libro che riporta le pagine del diario scritto durante i giorni della malattia da Maria Rosaria Cuomo, affetta da leucemia. Come ricorda il fratello Carlo, la dodicenne, che racconta le sofferenze e svela l’amore per la vita, “ha saputo vivere fino in fondo”, tanto da poter dire che, nonostante tutto, “oggi è una bella giornata”.

Il 27 giugno saranno trascorsi 20 anni dalla scomparsa prematura della giovane. Per ricordarla, i genitori, Antonio Cuomo e Anna Maria D’Ambrosio, hanno istituito la borsa di studio “La bella giornata”, riservata agli studenti della classe quinta dell’Istituto Virgilio di Pozzuoli, grazie alla sensibilità del dirigente scolastico Rossella Tenore. La domanda per partecipare al concorso intitolato a Iaia (alunna mancata del liceo linguistico Virgilio perché scomparsa due mesi prima dell’inizio dell’anno scolastico), va presentata entro il 2 marzo (regolamento sul sito www.liceovirgiliopozzuoli.gov.it). La prova si svolgerà nell’istituto scolastico, nel giorno e nell’ora che saranno comunicati in tempo utile. Al migliore elaborato di prosa o poesia in lingua straniera, ispirato dalla traccia “Voglio raccontarti il mio domani”, verrà assegnata una borsa di studio di mille euro.