In memoria di Lia Di Francia il “Premio Dicearchia” nella Residenza storica Villa Avellino, lunedì 3 giugno

 

Lunedì 3 giugno, alle ore 18.30, nella Residenza storica Villa Avellino (via Carlo Rosini, 21/29) a Pozzuoli, si terrà la cerimonia per la consegna del Premio Dicearchia 2019, in memoria di Lia Di Francia.

L’evento è organizzato da Acli Dicearchia Pozzuoli e dall’Osservatorio per la tutela dell’ambiente e della salute (Otas). Interverranno il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, il presidente Acli Dicearchia, Giovanna Di Francia, il presidente dell’Otas, Ciro Di Francia, artista ed autrice del premio, Anna Maria Volpe, il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Antonio Tafuri.

Prevista la partecipazione straordinaria di Ludovica Nasti, protagonista della serie Tv “L’amica geniale”, dell’artista Antonio Testa, dei dirigenti scolastici del 1° circolo didattico, Angela Palomba, dell’I.C. 4 Pergolesi, Francesca Coletta, degli alunni del laboratorio di Cittadinanza Attiva “La mia terra” del 1° circolo didattico di Pozzuoli.

Il convegno sarà accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Napoli.

***

Premio Dicearchia, organizzato il 31 maggio di ogni anno da Acli Dicearchia Pozzuoli, in memoria di Lia Di Francia. Trattasi di un’opera di artisti puteolani (Antonio Testa, Antonio Isabettini, poi Anna Maria Volpe). Viene assegnato ad una personalità impegnata nella tutela dell’ambiente e della salute. Nel 2014 il Premio è stato consegnato a Padre Maurizio Patriciello; nel 2015 al Comandante del Corpo Forestale dello Stato, Gen. Sergio Costa; nel 2016 alla vedova del poliziotto Roberto Mancini che scoprì la “terra dei fuochi”; nel 2017 al Prof. Antonio Giordano, Direttore e Fondatore dell’Istituto di ricerca per il cancro Sbarro a Philadelphia (Usa); nel 2018 al dottor Nunzio Fragliasso, procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli e coordinatore della sezione “reati ambientali”.