Sviluppo e legalità a Pozzuoli, convegno della Fondazione Paulus e il Comune

Si è svolta venerdì 30 settembre nel Palazzo Migliaresi, nel Rione Terra, la tavola rotonda sul tema “Prevenire e contrastare l’usura per favorire lo sviluppo”, organizzata dalla Fondazione Paulus, in collaborazione con il Comune di Pozzuoli. All’incontro, nel quale è stato fatto il punto della situazione sulla lotta all’usura e al racket nell’area flegrea, ha partecipato il viceministro dell’Interno, senatore Filippo Bubbico.

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha sottolineato con orgoglio il lavoro realizzato negli ultimi anni: «Da tempo a Pozzuoli abbiamo puntato sulla cultura della legalità. Per diffonderla e per combattere la criminalità e la corruzione sappiamo di poter contare sul sostegno dello Stato e delle sue rappresentazioni territoriali. Come amministrazione ci stiamo impegnando e continueremo a farlo con il coinvolgimento di tutti: cittadini, associazioni, magistrati, politici».

Il vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, ha ribadito l’impegno della Fondazione e della Chiesa nell’azione di ”educazione delle coscienze”, richiamando la Dottrina Sociale della Chiesa.

Sottolineata la situazione critica dal presidente della Fondazione Paulus, Luigi Cuomo: «È l’occasione per riflettere su uno dei reati più gravi e meno considerati nella sua complessità e gravità e di come esso condizioni negativamente la vita delle famiglie, delle imprese e dello sviluppo economico dei territori».

Presenti anche don Andrea La Regina, Caritas Italiana, don Marcello Cozzi, vicepresidente nazionale di Libera e presidente della Fondazione Interesse Uomo, Giuseppe Sottile, direttore della Banca Etica, Franco Malvano, commissario regionale antiracket e antiusura, Lino Busà, Sos Impresa.

Ha concluso i lavori il senatore Bubbico sottolineando l’impegno del Governo nell’ascoltare le varie esigenze del territorio per trovare una soluzione alle questioni importanti della lotta al racket e all’usura: revisione delle leggi, nomina del nuovo commissario nazionale antiracket e maggiore coordinamento tra gli enti. Dopo il convegno, il vice ministro ha visitato la basilica cattedrale San Procolo e il percorso archeologico, il Mercato Ittico all’Ingrosso, Passaggio Toledo e Villa Avellino, il tunnel di collegamento Tangenziale-Porto. L’esponente del governo Renzi si è complimentato per i risultati ottenuti fino ad oggi, rispetto a quando fu a Pozzuoli nel 2013, per lo stato di avanzamento dei lavori e per le opere realizzate, “segno tangibile di determinazione e buona amministrazione”. Bubbico ha quindi ribadito il sostegno del governo nel continuare a garantire lo sviluppo del territorio e nel tenere alta l’attenzione nei confronti della malavita organizzata.

bubbico-1