Torna la Sagra delle Antiche Taverne a Licola, dal 22 al 25 aprile

Enogastronomia e musica nel “Falcone” di Licola. Da sabato 22 a martedì 25 aprile, torna la Sagra delle Antiche Taverne, organizzata da docenti e studenti nell’azienda agraria dell’Istituto di Stato per l’Ambiente e l’Agricoltura “Giovanni Falcone” a Licola di Pozzuoli (via Domiziana, 150 – di fronte “Villaggio Ideal Camping”). Ingresso gratuito. Orari di apertura: dalle ore 11 alle 16 e dalle 18 alle 23.

Giunta alla settima edizione, la manifestazione ha l’obiettivo di riscoprire gli antichi sapori e le tradizioni partenopee. Cuore della sagra sono sette “antiche” trattorie allestite nella suggestiva cornice del parco archeologico dell’Istituto, lungo l’antica via Domiziana (sotto riportiamo i sette menù). Una esplosione di colori e profumi – come sottolineato dagli organizzatori – accoglierà in una scenografia animata da oltre 300 figuranti in costume, dove alla cura del cibo si uniranno l’arte culinaria e l’ambientazione  direttamente mutuate dal Settecento. Scorci di antica vita quotidiana, di danze popolari, di venditori ambulanti, di musicanti che faranno ascoltare la propria voce nella tenue luce delle fiaccole e dei bracieri.

Saranno allestiti numerosi stand con una esposizione di prodotti agro-alimentari altamente qualificata, sia per la varietà proposta, sia per gli elevati standard qualitativi garantiti. Presente una piccola fattoria didattica dove i bambini, oltre a familiarizzare con oche, conigli, pecore e maialini, potranno montare in groppa a pony e asinelli. Durante la manifestazione gruppi di danzatori e musicanti armati di chitarre, tammorre, astagnelle e putipù, animeranno con villanelle, tarantelle e tammorriate.

Ad ora di pranzo e cena, immancabile la mitica “posteggia”. Nel solco dell’antica tradizione partenopea, i musicanti faranno sosta presso le varie taverne per esibirsi in brevi concerti di musica tradizionale in lingua napoletana. Tra paste cresciute, palle di riso, polpette, trippa all’insalata, pere e musso, crocchè, alici e  calamari fritti, i visitatori potranno assaggiare i migliori piatti della cucina di strada napoletana.

 

Locandina manifestazione

 

TAVERNE E MENU’

 

La Taverna del Marenaro

Zuppa di stocco e patate

Zuppa di cozze

Calamarata

Alici indorate e fritte

Impepata di cozze

Verdure alla brace

 

La Taverna dei Poverielli

Pasta e cavolo

Zuppa di fave

Fegatini con la rezza

Trippa con patate

Patate alla brace

 

La Taverna dei Ciceri

Pasta e cicerchie

Pasta fagioli e cotiche

Pasta e piselli

Spezzatino con  patate e piselli

Fagioli e scarole

Pannocchie alla brace

 

La Taverna del Casaro

Pasta patate e provola

Orecchiette con friarielli e pecorino

Ricottine con  mostarde e pesto di fave

Fagottino di treccia alla brace

Rucola e pucchiacchella

 

La Taverna del Chianchiere

Polenta e salsicce

Pasta di casa alla Genovese

Salsicce e costolette alla brace

Polpette fritte

Friarielli in padella

 

La Taverna del Ragù

Maccaruni al ragù

Cavatelli con ragù e ricotta

Braciole al ragù

Polpette al ragù

Carciofi alla brace

 

La Taverna della Fava

Gnocchetti fave e pancetta

Trofie al pesto di fava

Formaggi alla brace con purea di fave

Fave fresche,  pancetta e pecorino

Cicoria e fave

 

La Taverna delle Dolcezze Flegree

Dolci tipici

Torte al taglio

Frutta fresca

Fragole al limone

Liquori casalinghi