In Evidenza SDT

Carlo Acutis l’«amico di Gesù» che credeva nel web. Sabato 9 novembre incontro con i giovani a Pozzuoli

Sabato 9 novembre, nell’auditorium del Seminario maggiore di Pozzuoli, alle ore 11, l’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile organizza l’incontro sul “Venerabile” servo di Dio, Carlo Acutis, “Giovane… e amico di Gesù”. La vita del giovane studente Acutis non è estranea alla diocesi puteolana. Durante la quaresima del 2017, con il vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, la testimonianza della sua fede è stata presentata ai giovani cresimandi. «Tutti nascono come originali,

Il dialetto è una risorsa, salviamolo. Papa Francesco: «E’ il linguaggio familiare dell’amore utile, anche per trasmettere la fede»

Gli italiani, fino al tempo della omologazione mediatica da parte di Mamma Rai, si esprimevano quasi unicamente in dialetto. Dopo appena mezzo secolo o poco più, il numero dei nostri connazionali che utilizzano ancora il dialetto si è ridotto agli infimi termini, fino a quasi scomparire in tutto il Paese. Un chiaro segnale di rischio di estinzione di una ricchezza collettiva, tanto da far scendere in campo su questo argomento

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di novembre 2019.

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di novembre 2019. In questo numero: – I “benaltristi”: non si può rifiutare il tema ambiente con la scusa che ci sono altri problemi (P. Natale) – Alluvioni lampo nei Campi Flegrei, è colpa di… Ischia (A. Mazzarella) – Dopo il Sinodo, nel direttorio pastorale l’amore sapienziale (F. Cutolo) – In Africa il villaggio delle Piccole Suore Missionarie (C. Biondi)

Monsignor Silvio Padoin è tornato alla casa del Padre. Così diceva di Pozzuoli: “È la diocesi più bella del mondo”

Monsignor Silvio Padoin, vescovo emerito di Pozzuoli, è morto alle 3.30 nella sua terra natale. Nato a Pieve di Soligo (Treviso), diocesi di Vittorio Veneto, l’11 aprile 1930. Ha compiuto i suoi studi filosofici e teologici nel Pontificio Seminario Romano Maggiore. Nella Pontificia Università Lateranense ha conseguito la licenza in Teologia e nella stessa Università, ha frequentato i corsi giuridici conseguendo la licenza in Utroque lure. Ordinato presbitero il 9

Il mese delle missioni: in Africa ricordando Imma Di Costanzo. La famiglia sulle tracce della volontaria scomparsa

Papa Francesco ha chiesto di vivere nel mese di ottobre un tempo straordinario di missionarietà, in occasione del centenario di promulgazione della Lettera apostolica Maximum illud di Benedetto XV (30 novembre 1919) e per sottolineare quando sia importante oggi rinnovare l’impegno missionario della Chiesa. Un mese segnato anche dal Sinodo Speciale sulle Chiese in Amazzonia che sarà realizzato in Vaticano, in risposta all’emergenza ambientale planetaria. Il Pontefice invita tutti i

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di ottobre 2019

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di ottobre 2019. In questo numero: – Il mese delle missioni: in Africa ricordando Imma Di Costanzo (Daniela Iaconis) – Ottobre Missionario Straordinario: il significato (Pasquale Mancuso) – La difesa dell’ambiente: “Iniziamo a preoccuparci, ma sul serio” (Pino Natale) – Una sinergia per gli uffici pastorali della diocesi (Carlo Lettieri) – Il pellegrinaggio dei giovani in Terra Santa (Agata Paesano)

PAROLE IN LIBERTA'. Le ferite all'ambiente: "Iniziamo a preoccuparci. Ma sul serio"

Scrivo queste note mentre il mondo si stava iniziando a preoccupare per gli incendi in Amazzonia. E fa bene, perché – si dice – l’Amazzonia è il polmone verde del mondo, quello che permette alla Terra di respirare. Ma della deforestazione dell’Amazzonia, della politica sciagurata dei grandi latifondisti e dell’attuale Governo brasiliano, e persino degli incendi stessi, se ne parla da anni e anni, ricordo che io ero ragazzo e

Papa Francesco: Perché la Chiesa non è crollata? “Dio è con noi”

Il Pontefice nell’Udienza generale di mercoledì 18 settembre, sottolineando che “i cristiani sono perseguitati perché sentiti come minaccia”, ha ricordato la forza salvifica di Dio, l’unica in grado di resistere. «I progetti umani – ha messo in luce Papa Francesco – falliscono sempre; hanno un tempo, come noi. Pensate a tanti progetti politici, e come cambiano da una parte all’altra, in tutti i Paesi. Pensate ai grandi imperi, pensate alle

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di settembre 2019.

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di settembre 2019. In questo numero:   La Chiesa di Pozzuoli tra memoria e attualizzazione. Il 9 e 10 settembre incontro dei Centri pastorali (Carlo Lettieri) La revisione del Direttorio: “Amore condiviso” (Carlo Lettieri) L’eredità delle Universiadi (Ottavio Lucarelli) Pastorale carceraria per le detenute di Pozzuoli e i ragazzi di Nisida (Carlo Lettieri) La nuova veste grafica del sito diocesano

Universiadi, cosa resta alla Campania. Impianti ristrutturati (da valorizzare). Ora tocca ai Comuni e ai cittadini

Trecentomila presenze tra stadi, palazzetti, piscine. Quasi 45 mila spettatori per il calcio, l’exploit di pallavolo, pallanuoto, ginnastica. I dati ufficiali segnano il successo di pubblico alle Universiadi di Napoli e della Campania con il boom di presenze per il nuoto, oltre 15 mila tra la piscina comunale di Casoria e la rinnovata Scandone. Grande successo anche per la pallanuoto, 25 mila spettatori con lo straordinario oro maschile dell’Italia replicato