Con il robot che aiuta gli anziani, il Tassinari di Pozzuoli ha vinto la Nao Challenge 2018

L’Istituto Tassinari di Pozzuoli ha vinto la finale della Nao Challenge 2018, che si è svolta il 5 maggio a Bologna. Il Tassinari aveva primeggiato nella tappa flegrea della manifestazione, insieme agli Istituti Tigri di Aversa, Da Vinci di Sapri, il polispecialistico di Sorrento e il Pitagora di Pozzuoli. “Trecento studenti in rappresentanza di 21 istituti tecnici del Sud Italia – come riportato su Segni dei tempi di marzo – avevano dato vita alla semifinale della NAO Challenge Italia, competizione fra studenti sui software per il miglior utilizzo dei robot. Il tema di quest’anno della kermesse, che si è tenuta il 10 marzo nell’istituto superiore Pitagora di Pozzuoli, è stato Aiutare l’anziano. Le squadre, formate da studenti e coordinate da team di docenti, avevano l’obiettivo di migliorare, con opportuni programmi, l’utilizzo del robot finalizzato in maniera concreta a sostenere le attività domestiche e sanitarie di un anziano. I progetti, presentati sotto forma di simulazioni, sono stati giudicati da una giuria composta da docenti universitari, rappresentanti di aziende di software, psicologi e fisiatri”.

Ed ecco poi la vittoria della competizione a Bologna. Il tema scelto dall’istituto Tassinari, diretto da Teresa Martino, è stato “la cura degli anziani”, progettando un dispenser di pillole, collegato a Internet, in modo da dialogare con il robot umanoide Nao. Questo il gruppo degli allievi: Alessandra Amoroso, Adriano Attore, Santolo Barretta, Domenico Cafarelli, Pasquale Cafarelli, Ciro Carandente, Vincenzo Costagliola, Antonio D’Anna, Francesco Junior Iaccarino,  Eleonora Iannuzzi, Andrea Ingardo, Angelo Merone,  Laura Milone, Cristian Nappi, Francesco Orlando e Daniele Scorza. I ragazzi sono stati guidati dagli insegnanti Anita Alicante, Anna Mosca ed Enrico Leone.

L’Istituto Tassinari, in rappresentanza dell’Italia, parteciperà alla fase europea che si svolgerà a Parigi in autunno.