Di Fiaba in Fiaba, nella casa editrice Guida a Napoli una mostra con artisti italiani, albanesi e macedoni

“Di Fiaba in Fiaba”  è il titolo della mostra d’illustrazioni e opere grafiche che si è svolta dal 16 al 22 aprile nella sede della casa editrice Guida a Napoli, alla quale hanno partecipato artisti italiani, albanesi e macedoni.

«Lo scopo  – ha sottolineato lo psicologo Giuseppe Errico, coordinatore del progetto – è stato  quello di  creare un evento sociale e artistico (già attuato a Tirana ) al fine di promuovere le storie antiche, i libri, l’arte della pittura come percorso di prevenzione sociale. Nella società odierna si registra un urgente bisogno di promuovere la creatività, il desiderio di scrivere e disegnare storie e fiabe (anche quelle legate alla nostra tradizione come le leggende del Munaciello, della Bella ‘Mbriana, della Sibilla Cumana) al fine di costruire dei validi percorsi di lotta al disagio».

Si tratta di un’importante occasione, come messo in luce da Petrit Ymeri, responsabile del progetto e della casa editrice Dituria,  per poter intervenire sui bambini nelle scuole e nelle zone periferiche delle città, per essere in grado di «riscoprire il valore della lettura e dell’illustrazione, in un’epoca in cui i ragazzi preferiscono di gran lunga i videogiochi e Internet ad un buon libro».

La mostra è stata aperta il 16 aprile con una conferenza che si è svolta nella sala della casa editrice Guida Editori  ed è stata curata dallo psicologo Giuseppe Errico dell’Associazione Agenzia Arcipelago. Avvicinare i giovani all’arte grafica, alla “bellezza” e  alla lettura, sviluppandone creatività ed espressività è stato lo scopo dell’iniziativa.

L’iniziativa, che ha coinvolto diversi artisti e giovani , costituisce uno dei momenti finali del lungo lavoro che si è svolto a Padula, Tirana, Skopye, Tetota, come ha spiegato il presidente dell’Associazione Arcipelago. Ma rappresenta anche la prima delle tre tappe (le altre due tappe si terranno a Tirana e Tetovo), previste dal progetto europeo “Readers of the future” (sito http://readersofthefuture.com/it/home_it/),  promosso e co-finanziato dalla Commissione Europea (Europe creative), che vede coinvolti  artisti e illustratori di tre Paesi (Italia, Albania e Macedonia) e gli enti casa editrice Dituria di Tirana, Albania (ente capofila del partenariato, Associazione Agenzia Arcipelago di Pozzuoli e Arberia Design di Tetovo, Macedonia, in collaborazione con Associazione Guida alla Lettura.

 

Hanno partecipato con le loro opere:

Klement Zoraqi,  Entela Kasemi, Sulid Kasemi, IlirZaloshnja, Entela Kasemi,  Anna Crevatin, Luigi Guarino, Francesco Pio Ponsiglione, Roberto Sanchez

Alla giornata di inaugurazione sono presenti: Angela La Torre, Giuseppe Errico, Diego Guida, Adriatik Duka (Staff Dituria).

 

Articolo correlato: Da Pozzuoli a Tirana per il Festival del libro per ragazzi “All books are important”