La Chiesa di Pozzuoli tra memoria e attualizzazione. Il 9 e 10 settembre incontro dei Centri pastorali diocesani

La Chiesa di Pozzuoli, desiderando fare memoria dell’VIII Sinodo diocesano, celebrato nel 2006, si è ritrovata, a distanza di dieci anni, nel 2016, con il suo vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, per realizzare un “sogno”, come auspicato da Papa Francesco per la Chiesa italiana: «Sebbene non tocchi a me dire come realizzare oggi questo sogno, permettetemi solo di lasciarvi un’indicazione per i prossimi anni: in ogni comunità, in ogni parrocchia e istituzione, in ogni Diocesi e circoscrizione, in ogni regione, cercate di avviare, in modo sinodale, un approfondimento della Evangelii Gaudium, per trarre da essa criteri pratici e per attuare le sue disposizioni» (discorso del Santo Padre al convegno di Firenze, 10 novembre 2015).

Con questo spirito, ha ricordato don Fernando Carannante, ripercorrendo il cammino finora compiuto, nel 2017 il vescovo ha costituito la Commissione sinodale diocesana, per avviare una revisione del “Direttorio pastorale” (documento elaborato dopo il “Libro del Sinodo”).

Prossima tappa, l’annuale incontro dei responsabili dei quattro Centri pastorali (Regale, Profetico, Sacerdotale, Cultura), organizzato nei primi di settembre nel Centro di spiritualità “Don Giustino” a Pianura, per una revisione ulteriore delle linee pastorali.

Per poter guardare al futuro, come ricorda don Fernando Carannante, è importante ripercorrere il percorso del cammino sinodale compiuto. Dopo una fase preparatoria durata tre anni, dal 2002 al 2004, il vescovo monsignor Silvio Padoin nel 2005 decide di indire l’VIII Sinodo diocesano, con tema “Essere cristiani nella Chiesa puteolana agli inizi del terzo millennio”. Si conclude nel 2006, con la pubblicazione del “Libro del Sinodo” e poi del “Direttorio pastorale”.

Dopo dieci anni, nel 2016, si svolge il convegno ecclesiale “ Evangelii Gaudium: il sogno di una Chiesa sinodale e missionaria”, che fa da sfondo alla verifica del “Direttorio pastorale”. Su questo tema vengono chiamati a riflettere i direttori dei Centri pastorali nella residenziale del 26 e del 27 giugno 2017 e i partecipanti al convegno ecclesiale di settembre dello stesso anno, dal titolo “Coscienza e stile sinodali della Chiesa di Pozzuoli”

Il vescovo, monsignor Pascarella, nel 2017 costituisce Commissione sinodale diocesana, composta dal vicario generale, dai quattro vicari episcopali, dai quattro segretari dei Centri pastorali, dalla segretaria dell’Ufficio pastorale diocesano, da una suora e due laiche in rappresentanza delle associazioni laicali e del mondo giovanile. La Commissione elabora quattro questionari, che vengono sottoposti ai consigli pastorali parrocchiali e foraniali. Nel 2018 si svolge il convegno diocesano interforaniale, dal titolo “In cammino come popolo di Dio”.

Nel 2019 (il 10 e il 17 maggio) vengono indette due Assemblee generali, che si svolgono nei locali della parrocchia San Michele Arcangelo, nel rione Toiano, per la ratifica dei testi, elaborati dalla Commissione sinodale con il contributo delle risposte ai questionari. Le due assemblee, composte dai segretari e dai delegati delle quattro commissioni dei Consigli pastorali parrocchiali (carità, catechesi, liturgia e cultura), hanno approvato le quattro parti del nuovo direttorio “Amore condiviso”, “Amore sapienziale”, “Amore Celebrato”, “Amore Annunciato” (la prima parte viene illustrata a pagina 3, le altre saranno presentate nei prossimi numeri del giornale).

Alla vigilia di Pentecoste (l’8 giugno), monsignor Pascarella presiede una celebrazione eucaristica a conclusione di questo cammino. «Siamo riuniti insieme sacerdoti, diaconi e rappresentanti di tutto il popolo di Dio – sottolinea il vescovo –. Gesù con la forza del suo Spirito ci rende una cosa sola. Vogliamo bruciare nella sua misericordia tutte le divisioni, le autoreferenzialità, i sentimenti che hanno contrastato l’armonia della comunità. Se vivessimo intensamente l’Eucarestia domenicale nelle nostre comunità, dovremmo uscire da ogni celebrazione più riconciliati, più uniti, con rinnovato impegno ad essere costruttori di comunione e di pace».

Il consueto incontro annuale dei Centri pastorali della Curia diocesana, previsto il 9 e 10 settembre nel Centro “Don Giustino” dei Vocazionisti a Pianura, costituisce l’occasione per riflettere sulle modalità di attualizzazione delle linee pastorali del nuovo direttorio.