In Evidenza SDT

Conclusi i laboratori Emotiva-mente. Una iniziativa del Centro di servizio per il volontariato di Napoli

Si è svolta giovedì 12 ottobre la manifestazione finale dei laboratori sonoro-musicali e dei laboratori di manipolazione, che sono stati realizzati nel Centro Arcobaleno a Napoli, nell’ambito del Progetto Emotiva-mente. Le attività sono state portate avanti a partire dal mese di giugno, nell’ambito del bando “Le Città Solidali” promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato di Napoli, con l’obiettivo di offrire interventi di animazione territoriale e promozione del volontariato

Durante l'annuale meeting del Csi di Pozzuoli, festeggiati i novant'anni di Nunzio Materazzo

Durante l’annuale Meeting di avvio della nuova stagione del CSI Pozzuoli – che si è svolto venerdì 6 ottobre nella sala Laurenziana del Villaggio del Fanciullo  – sono stati festeggiati anche i novant’anni del presidente onorario dell’ente flegreo, Nunzio Materazzo. Il popolare Nunzio è stato applaudito da un centinaio di piccoli atleti, accompagnati da tecnici e familiari, che sono stati i protagonisti delle attività nella passata stagione. E’ stato un

“E adesso la palla passa a me” di Antonio Mattone. Il vescovo e il sindaco di Pozzuoli partecipano alla presentazione del libro

“E adesso la palla passa a me” è la frase che un detenuto scrive in una lettera inviata ad Antonio Mattone, direttore dell’Ufficio di pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Napoli, esperto ed autore di numerosi editoriali pubblicati su “Il Mattino”, impegnato nella Comunità di Sant’Egidio che, ininterrottamente dal 2006, visita ogni settimana i detenuti del carcere di Poggioreale e di altri penitenziari italiani. “E adesso la palla

Il CSI di Pozzuoli organizza il corso per arbitri di calcio a cinque, iscrizioni nella prima settimana di ottobre

Il CSI (Centro Sportivo Italiano) di Pozzuoli organizza il corso per aspiranti arbitri di calcio e calcio a cinque. Il percorso formativo, realizzato nell’ambito delle attività di promozione sportiva, sarà tenuto da istruttori e formatori del Csi e arbitri di provata esperienza. Previste lezioni pratiche e dieci lezioni teoriche, con un test finale. Le iscrizioni si possono effettuare presso la sede del CSI di Pozzuoli (in via Luciano n. 3),

“Sabato, Domenica e Lunedì“ al teatro Italia di Acerra

Il 7 ottobre prossimo andrà in scena al teatro Italia di Acerra la commedia in tre atti “Sabato, Domenica e Lunedì“, scritta e interpretata nel 1959 da Eduardo De Filippo e inserita dallo stesso autore nella raccolta di opere dal titolo “Cantata dei giorni dispari”. Rappresentata da TEN Teatro, associazione culturale bolognese, con la regia di Graziano Ferrari, dopo il soldout avuto nel capoluogo emiliano al teatro Tivoli, la compagnia ha avuto la possibilità

Nel centro storico Napoli corre per San Gennaro, domenica 17 settembre con il cardinale Sepe

Anche quest’anno il Vicariato alla Cultura della Diocesi di Napoli e la Fondazione “Chiesa e Città” organizzano la IV edizione della gara podistica “Napoli corre per San Gennaro”. La manifestazione, realizzata nell’ambito dei festeggiamenti per S. Gennaro, Patrono di Napoli, si svolge domenica 17 settembre, con partenza alle ore 9, dal piazzale della Cattedrale, alla presenza del cardinale Crescenzio Sepe. L’evento vede la collaborazione tecnica del Csi Napoli, Asd Atletica

Nel casertano, dal 22 al 24 settembre la Summer School Ucsi sul tema del “Giornalismo investigativo”

“Ucciso perché solo”. E’ il tema della nuova edizione della Summer School Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) 2017 di Giornalismo Investigativo che si terrà dal 22 al 24 settembre prossimo tra Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa e Casapesenna, accreditata anche come corso di aggiornamento per i giornalisti. Una tre giorni di giornalismo investigativo sui grandi casi di cronaca della storia italiana come non c’era mai stata prima: direttamente in

La XXII edizione del Festival Internazionale di Musica Etnica toccherà anche Bacoli

Ethnos, il Festival Internazionale di Musica Etnica che nasce nel 1995 con l’intento di recuperare le arcaiche tradizioni dell’area vesuviana, in questi anni ha allargato il suo raggio di azione, diventando uno dei maggiori osservatori di musica etnica e uno tra i festival di musica più importanti e attesi d’Italia. La rassegna con la sua formula itinerante da sempre ha coinvolto contemporaneamente più siti culturali dell’area vesuviana, tra cui le