In Evidenza SDT

Etica e informazione, corso di formazione a Napoli per i 60 anni dell'Unione Cattolica Stampa Italiana

Giovedì 2 maggio, dalle ore 9.30 alle 13.30, nel Salone dell’Arcidiocesi di Napoli (Largo Donnaregina, 23), si svolgerà il corso di formazione “Etica e Informazione”. L’evento è organizzato dall’Ordine regionale dei giornalisti della Campania insieme all’Ucsi (Unione Cattolica Stampa Italiana) Campania, in occasione dei 60 anni dell’Ucsi nazionale. Il corso di formazione è stato accreditato sulla piattaforma Sigef con crediti formativi per i giornalisti. Interverranno il cardinale di Napoli, monsignor

E per gli ultimi cambia solo il nome. Barboni, clochard o mendicanti: una storia che si ripete nei secoli

Le parole hanno sempre un peso: senza fissa dimora, clochard, homeless, barbone? Quanti di noi si saranno chiesti quale sia l’espressione giusta per indicare chi vive per strada. La verità è che molte parole cadono nel disuso. Ad esempio barbone: uomo dalla lunga e folta barba, ma si dice anche barbona. Per quest’ultima ci si chiederà allora cosa c’entri la lunga e folta barba, fatto è che per estensione la

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di aprile 2019

Scarica il pdf di Segni dei Tempi e sfoglia il giornale di aprile 2019. In questo numero: – La Pasqua, Emmaus e i giovani in “fuga” (Mario Russo) – Margherita Dini Ciacci (Unicef): Il bullismo? Dipende dalla famiglia (Salvatore Manna) – Laboratori per far conoscere i beni culturali della Diocesi di Pozzuoli (Ciro Biondi) – Programma incontri formativi per le famiglie. Martedì 9 aprile a Pozzuoli (Carlo Lettieri) – Le

PAROLE IN LIBERTA': Illuminati dalla Pasqua. I giovani, sempre in cammino, cercano cose nuove

In attesa di poter leggere e approfondire l’Esortazione Apostolica post sinodale che Papa Francesco ha consegnato ai giovani di tutto il mondo lo scorso 25 marzo da Loreto; scelgo di muovermi sulle tracce del Vangelo indicato nel documento finale del Sinodo dei giovani, per gettare luce sul cammino di quaresima che stiamo compiendo e giungere così alla nostra Pasqua, illuminati dalla luce della sua resurrezione. Il brano è quello noto

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di marzo 2019

Scarica il pdf di Segni dei Tempi e sfoglia il giornale di marzo 2019. In questo numero: La “Bellezza della Vita” (P. Natale) La solitudine del mondo virtuale (C. Lettieri) Tam Tam Basket: Castelvolturno, quando l’inclusione va a canestro (S. D’Orso) I carabinieri incontrano il vescovo (A. Volpe) La Via Crucis di Monterusciello (I. D’Alessandro) Rita-Adele, la “morta di soap” (F. Nerini) Il regista Dionisio porta una Sirena a Città

Istituto Virgilio di Pozzuoli. Una borsa di studio nel ventennale della scomparsa di Iaia

Oggi è una bella giornata. È il titolo di un libro che riporta le pagine del diario scritto durante i giorni della malattia da Maria Rosaria Cuomo, affetta da leucemia. Come ricorda il fratello Carlo, la dodicenne, che racconta le sofferenze e svela l’amore per la vita, “ha saputo vivere fino in fondo”, tanto da poter dire che, nonostante tutto, “oggi è una bella giornata”. Il 27 giugno saranno trascorsi

Scarica il pdf di Segni dei Tempi. Sfoglia il giornale di febbraio 2019

Scarica il pdf di Segni dei Tempi e sfoglia il giornale di febbraio 2019.   In questo numero:   Italiani più cattivi, occorre una rivoluzione culturale: sulle tracce di don Milani e della… maestra Oliviero (P. Natale) La forza del respiro (G. Pagano) Piccoli reati crescono: dall’alcol ai film su Internet (C. Biondi) La pastorale carceraria e le pene alternative (C. Biondi) Musica sacra al Rione Terra (F. Nerini) Il

PAROLE IN LIBERTA': Il virus del “Cattivismo”. Occorre una rivoluzione culturale sulle tracce di don Milani (e dell’Amica geniale)

Davanti a un episodio come quello all’inizio dell’anno del vicesindaco di Trieste – che getta nell’immondizia i pochi stracci e le coperte vecchie di un senza tetto che dorme per strada, proprio nei giorni finora più freddi dell’inverno -, la reazione di condanna è stata per fortuna tale che l’interessato stesso deve essersi un po’ vergognato di aver dato rilievo a questo gesto, cancellando il post di Facebook in cui

PAROLE IN LIBERTA': Mai rinunciare a un sogno. Riflessioni sul coraggio di agire e osare

  E bravo, Carletto, bravo e saggio… Per chi non lo sapesse, Carletto è Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli. Che è la mia squadra del cuore, si sa, ma stavolta il calcio non c’entra. Il fatto è che, rispondendo a una domanda sulla possibilità per la sua squadra di vincere lo scudetto, Ancelotti ha affermato che «è un sogno, per fortuna non è un’utopia. I sogni possono essere realizzati, le