La fiaba rinasce nell’era di Internet. “Un paese incantato” animerà le strade di Campodimele

L’importanza delle fiabe costituisce il filone portante per una serie di iniziative che sta portando avanti l’Associazione di promozione sociale “Agenzia Arcipelago”. Si è da poco conclusa la mostra “Di Fiaba in Fiaba”, allestita da Guida Editori in via Bisignano a Napoli (dal 16 al 22 aprile), con un seminario tematico “L’arte illustra la vita”. L’iniziativa, curata da Giuseppe Errico, con la partecipazione di artisti e illustratori italiani, albanesi e macedoni, è stata realizzata dall’associazione insieme alla casa editrice Ditruria (Tirana) e Arberia Design (Tetovo), nell’ambito del progetto europeo “Readers of the future”, promosso e co-finanziato dalla Commissione Europea (Europe Creative). L’obiettivo generale, come spiegato dal presidente di Agenzia Arcipelago, Angela La Torre, è di sensibilizzare alla lettura, soprattutto i giovani e gli alunni delle scuole.

«Si tratta di un’occasione importante – ha sottolineato Petrit Ymeri, responsabile del progetto e della editrice Dituria – per intervenire sui bambini, soprattutto nelle scuole e nelle zone periferiche delle città, per riscoprire il valore della lettura e dell’illustrazione in un’epoca in cui i nostri ragazzi preferiscono di gran lunga i videogiochi e internet a un buon libro».

«Nella società odierna – rileva il coordinatore del progetto, lo psicologo Errico – si registra un urgente bisogno di promuovere la creatività, favorendo il desiderio di scrivere e disegnare storie e fiabe, anche quelle legate alla nostra tradizione, come le leggende del Munaciello, della Bella ‘Mbriana, della Sibilla Cumana, al fine di costruire dei validi percorsi di lotta al disagio».

Sulle tematiche delle fiabe, delle leggende e dei misteri, l’Associazione sta organizzando alcuni laboratori ed eventi per i prossimi mesi nell’area flegrea, in sinergia con altre associazioni locali. Intanto, l’Associazione sta lavorando alla realizzazione di un grande evento: il Festival della Fiaba “Un paese incantato”, ideato e organizzato da La Torre e Errico. L’iniziativa, che si doveva realizzare a maggio ed è stata spostata a settembre,  si svolgerà nell’incantevole cornice del borgo medioevale del Comune di Campodimele, in provincia di Latina, totalmente gratuita per i partecipanti, è rivolta a bambini, giovani, anziani, genitori, docenti, puntando ad attrarre anche studiosi, operatori sociali e culturali. Durante le giornate della manifestazione, nei vicoli e nelle due principali piazze storiche della città si esibiranno artisti di strada, burattinai, musicisti, ballerini, scrittori, animatori, formatori. Previsti anche momenti formativi e incontri tematici. Al centro il tema universale della fiaba popolare, della creatività infantile, del gioco di gruppo e della fantasia.

Giunto alla sua decima edizione, il Festival della Fiaba ha visto aumentare nel tempo la partecipazione delle scuole pubbliche e private, di docenti e genitori. La caratteristica che ha sempre caratterizzato l’evento, come sottolineato dagli organizzatori, è la mancanza di “rumori e confusione”, senza strumenti tecnologici e digitali, ma solo arte dal vivo, colori e suoni, poesia e cultura, insomma “sogni e incantesimi” in un luogo magico fatto di storie, memorie, suggestioni.

 

Articoli correlati:

Di Fiaba in Fiaba, nella casa editrice Guida a Napoli una mostra con artisti italiani, albanesi e macedoni

Da Pozzuoli a Tirana per il Festival del libro per ragazzi “All books are important”

***

 

PROGRAMMA FESTIVAL UN PAESE INCANTATO – COMUNE DI CAMPODIMELE

Programma provvisorio – previsione realizzazione a SETTEMBRE

 

Il programma, che non prevede nessun costo di iscrizione, propone narrazioni di fiabe ma anche momenti didattici-formativi, una

mostra, la presentazione di autori/scrittori/studiosi e laboratori espressivi rivolti a tutti, per promuovere l’uso della fiaba, incuriosire i

bambini e i genitori. Le performance sulla fiaba costituiscono un’occasione del tutto particolare d’incontro, di magia e di gioia

individuale e collettiva (la “festa del popolo delle fiabe”). Un paese incantato è un evento unico e suggestivo nato allo scopo di

creare incantesimi.

 

Da giovedì 24 maggio a sabato 26 maggio 2018 (date da confermare)

Dalle ore 10,00 alle ore 15,00 Spettacoli fiabeschi nelle piazze

Il borgo di Campodimele indossa i vestiti della città delle fiabe. Nelle vie del centro storico e nelle piccole piazze si alternano

performance di artisti di strada e spettacoli per i più piccoli mentre, in alcuni momenti,i musicanti sfilano nelle strade per omaggi

musicali. Il programma dell’evento prevede anche momenti didattici- formativi e presentazione di libri di autori/scrittori, mentre nelle

ore pomeridiane si realizzano laboratori espressivi per promuovere l’uso della fiaba ed incuriosire, divertire i bambini e i genitori.

Ogni luogo naturale della città si trasforma in “un pezzo” di fiaba vivente. Le performance artistiche avvengono nelle principali

piazze di Campodimele e costituiscono un’occasione del tutto particolare d’intrattenimento, d’incontro e di esplorazione/conoscenza

della fiaba. Un paese incantato è un evento unico e suggestivo.

dalle ore 15,00 alle 17,00 Workshop (le fiabe sono di tutti!)

I laboratori artistici ed espressivi nascono come momento di approfondimento sul tema della fiaba, di incontro tra ospiti, artisti,

esperti ed il grande pubblico di bambini e bambine. Sono aperti anche ad insegnanti ed operatori. Numerosi i laboratori pratici di

disegno, manualità e magia, oralità e scrittura, artigianali-artistici, capaci di valorizzare la fiaba e i suoi molteplici aspetti: l’illusione, il

gioco narrativo, la creatività, la metafora, la diversità, la trasmissione della conoscenza. I laboratori consentono, a grandi e piccoli,

di giocare con una moltitudine di esperienze manuali, creative ed espressive (teatro, burattino, disegno, mimo) e di attività volte a

stimolare il loro immaginario, aprendo la strada alla messa in scena di nuove storie e nuove emozioni.

Gli ambiti dei laboratori nascono dagli elementi che caratterizzano il progetto della fiaba e il pensiero creativo nelle sue svariate

manifestazioni: la suggestione visiva dell’ambientazione, la nascita e la caratterizzazione dei personaggi, esperienze pratiche

mirate alla conoscenza diretta e pluri-sensoriale del mondo. La visita guidata nel borgo fiabesco (su prenotazione).Dopo l’apertura

del festival Un paese incantato è prevista una visita guidata nel centro antico al fine di consentire ai più piccoli ed adulti di “entrare”

nel magico mondo di Campodimele, di visitare uno dei borghi più belli d’Italia e “Gioiello d’Italia”. dalle ore 10,00 alle 17,00 Stand (La bottega delle fate)

Durante il festival sarà allestito un piccolo Mercatino di oggetti creativi e artigianato artistico in collaborazione con organismi e

associazioni culturali. Uno spazio libero in piazza per raccontare storie attraverso prodotti di artigianato.

dalle ore 10,00 alle 17,00 Mostra (Mostra d’Arte su Pulcinella”)

Durante il festival un apposito spazio espositivo ospita artisti e disegnatori. Quest’anno il personaggio della mostra sarà Pulcinella.

Un paese incantato rappresenta un percorso mirato alla valorizzazione sociale del mondo dell’infanzia, offrendo uno stimolo di

riflessione oltre che di divertimento e immaginazione.

La magia di un libro è un momento d’incontro tra il pubblico dell’evento e autori ed editori. Campodimele offre agli autori, scrittori e

illustratori di fiabe di poter presentare il proprio lavoro durante i giorni del festival, agli editori specializzati in prodotti per l’infanzia

un’occasione per raccontare a grandi e piccoli l’antica magia della parola e dell’immagine.

 

Per iscrizioni  e informazioni: agenziarcipelago@gmail.com